Saluto dal Fondatore Associazione Europea Amici di San Rocco, fratel Costantino De Bellis

Il Signore mi ha scelto come guida…..per l’associazione Amici di San Rocco.

Costantino de Bellis e San Rocco

Carissimi, forse non vi aspettavate me come vostro Amico e fratello , come fondatore e guida di questa grande famiglia degli “Amici di San Rocco. Neanche io me lo aspettavo! Questi sono i piani di Dio ed anche i suoi “giochi” d’amore per noi.
Ciò però è bellissimo nella fede e nell’obbedienza ai progetti di Dio.
Non ci siamo scelti per simpatia, né per calcoli di capacità e per doti particolari ma un Altro ci ha messo insieme attraverso la chiamata e l’esempio del nostro amato santo partono San Rocco, nella Sua volontà, ha voluto bene a voi, con immensa attenzione e tenerezza, e ha voluto bene a me, con profondo amore e tanta misericordia. Siamo chiamati dall’Amore per amare e per amarci tra noi con lo stile di Cristo: “Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici. Voi siete miei amici se farete ciò che io vi comando”. (Gv 15,13 — 14).

E questo 2019 è per noi il momento di un rinnovato impegno nella più grande libertà, e nel dire grazie a Dio per i doni elargiti in questi 20 anni di cammino come Amici del Santo della carità, se il Signore Gesù tramite san Rocco ci ha scelti e ci ha donato gli uni agli altri e viceversa, siamo liberi, niente ci ha condizionato a stare insieme, ad intrecciare le nostre vite, le nostre storie, siamo solo chiamati a rendere la Chiesa più bella e liberante e a rendere la vita di tutti “buona“, secondo Cristo, “migliore“, seguendo le strade indicate dallo Sposo Unico dell’umanità e della Chiesa, credendo al Vangelo e facendo spazio in noi “alla gioia di vivere il Vangelo” nell’oggi della nostra amata associazione Amici di san Rocco.
Così, certamente, trasmetteremo tanta gioia fratema alle nostre Chiese particolari dove viviamo ed operiamo noi iscritti e devoti al santo di Montpellier, mostrando i frutti del Vangelo vissuto, confermando che il rinnovamento della Chiesa è possibile.
E noi lo desideriamo! Insieme con voi, perciò, sento il bisogno di ringraziare vivamente e con affetto innanzitutto il vicario di Sua Santità per la diocesi di Roma Sua Eminemza il cardinale Angelo De Donatis, il Vescovo emerito di Palestrina S.E. Rev.ma Monsignor Domenico Sigalini, il carissimo Monsignor Filippo Tucci e con particolare affetto S.E. Rev.ma monsignor Camillo Girotti, Vescovo di Isernia – Venafro, S. E. Rev.ama Gianfranco Dirotti Vescovo emerito della Penitenzeria Apostolica, e tanti altri Pastori che apprezzano il nostro cammino. E non posso dimenticare il compianto Vescovo di Caserta S. E. Rev.ma monsignor Pietro Farina: pubblicamente dico il mio grazie sentito ad un uomo, un pastore, un padre che mi ha dato tanto e per avermi donato un forte amore verso una Chiesa da amare e da servire con dedizione di “sposo fedele“, spendendo per essa tutti gli anni e la forza che ancora il Signore vorrà donarmi.

Con affetto fraterno, voglio ringraziare i tantissimi parroci e sacerdoti Amici dove nelle cui comunità abbiamo lavorato con entusiasmo spiritual, gettando semi e molte vote raccogliendo frutti belli di fede e conversione.
Sono grato particolarmente alla comunità di Capriafi a Volturno (Ce), dove da 15 anni vivo ed opero e dove è stato creato con molti sacrifici ed altrettanto amore e dedizione un museo in onore di san Rocco unico, nel suo genere, al mondo. Un grazie va anche alla comunità di San Constantino Calabro(W), comunità anch’essa a me molto vicina, dove è nata la biblioteca nazionale in onore di san Rocco.

Vostro fratello in Cristo Costantino De Bellis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.